ricordami

Password dimenticata? recupera la password

SUCCESSIONE EREDITARIA ONLINE: ISTRUZIONI PER L'USO

SUCCESSIONE EREDITARIA ONLINE: ISTRUZIONI PER L'USO
Chi deve presentarla e chi no; attestazione avvenuta dichiarazione per sblocco conti correnti/titoli; volture catastali

Novità per chi in qualità di erede, di chiamato all'eredità o di legatario, a meno che non vi abbia rinunciato, è obbligato a presentare la dichiarazione di successione. Dal 15 marzo scorso, infatti, è possibile, sul sito dell'Agenzia delle Entrate, compilare il nuovo modello per la dichiarazione di successione online. Grazie al nuovo modello, pagando l'imposta di bollo e i tributi speciali, sarà possibile ottenere anche l'attestazione dell'avvenuta presentazione della dichiarazione.

 

Nuovo e vecchio modello per la dichiarazione di successione

Il nuovo modello per la dichiarazione di successione telematica potrà essere utilizzato dal 15 marzo per le successioni aperte dal 3 ottobre 2006.

 

Fino al 31 dicembre 2018, però, potrà essere usato anche il modello cartaceo (Modello 4), che è obbligatorio per le successioni aperte prima del 3 ottobre 2006 e per le integrazioni, sostituzioni o modifiche del modello cartaceo presentato a suo tempo. In questo caso, il modello 4 dovrà essere presentato all'ufficio territoriale competente dell'Agenzia, che è quello dell'ultima residenza nota del defunto.

 

La dichiarazione di successione può essere presentata direttamente dall'erede tramite i servizi telematici (nuovo modello) o tramite un intermediario abilitato (CAF) o allo sportello competente dell'Agenzia delle Entrate.

 

Come compilare la dichiarazione di successione telematica

Prima di inviare il modello è necessario firmare e cifrare la dichiarazione, ma per farlo occorre scaricare due applicazioni:

 

*       File internet: per gli utenti del servizio Fisconline

*       Entratel: per gli utenti del servizio Entratel.

 

Esonero dall'obbligo della dichiarazione di successione

*       La presentazione non è dovuta in caso di eredità devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto non superiore a 100.000 euro e non comprendente beni immobili o diritti reali immobiliari.

 

Come ottenere l'attestazione dell'avvenuta presentazione della dichiarazione di successione

L'attestazione, c.d. anche copia conforme, è richiesta dalle banche per svincolare i conti correnti o i titoli del defunto. È possibile ottenerla contestualmente alla presentazione della dichiarazione telematica, barrando il corrispondente campo presente nell'intestazione della dichiarazione. Così facendo si ottiene una sola attestazione che è disponibile nella sezione "Prelevare documenti", solo dopo l'accertamento dell'avvenuto pagamento dei contrassegni telematici (ex marche da bollo) e della correttezza della dichiarazione di successione, disponibile per 7 giorni dalla prima richiesta di download, trascorsi i quali, la richiesta di altre copie conformi va fatta presso un qualunque ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate. L'attestazione in formato elettronico, infatti, è utilizzabile 1 sola volta.

 

IMPORTANTE: se non si vogliono produrre tutti i dati della dichiarazione di successione, alcuni dei quali risultano superflui per lo sblocco dei conti correnti/titoli, è possibile chiedere, ma solo allo sportello dell'Agenzia delle Entrate, e non quindi per via telematica (non barrare il campo corrispondente come invece precisato sopra), l'ESTRATTO della dichiarazione.

 

Volture catastali

Nel caso non ci si sia avvalsi della richiesta di voltura catastale in sede di presentazione della dichiarazione di successione online, le stesse vanno richieste, entro 30 giorni dalla registrazione della dichiarazione, ai competenti uffici provinciali-territoriali dell'Agenzia delle Entrate.

 

Per ulteriori info, clicca
qui
, oppure rivolgiti ad un Caf o intermediario abilitato o contatta l'
Agenzia delle Entrate
Lascia un commento

I commenti possono essere inviati solo dopo aver effettuato il login